Prevenzione

Prevenzione

Cos’è la prevenzione?

Riguarda tutti i mezzi e metodi scientifici conosciuti per combattere ed evitare le più comuni malattie della bocca dalla carie alla parodontite. Coinvolge anche lo stile di vita, che aiuta a prevenire le malattie del cavo orale (micosi, stomatiti e tumori).


A chi è rivolta?

Tutta la popolazione in tutte le fasce d’età dovrebbero adottare la prevenzione. Uno stile di vita che ne tenga conto, migliora notevolmente la qualità della stessa.


Cosa bisogna effettuare prima del trattamento?

È sufficiente adottare un comportamento virtuoso per ottenere risultati tangibili nel breve e lungo periodo. Gli strumenti sono: visite periodiche di controllo, attenta igiene domiciliare e l’abolizione (o riduzione) di quelle abitudini dannose come tabacco, alcool ed abuso di farmaci ed antibiotici.


Quali trattamenti sono necessari?

Il trattamento consiste nell’effettuare, durante le visite periodiche di controllo, l’igiene del cavo orale con una frequenza consigliata dall’odontoiatra di fiducia (a patto che sia scrupoloso e sensibile all’argomento!). Impostare nelle persone soggette a carie e sensibilità dentale, delle sedute di fluoroprofilassi e nei bambini con solchi ben accentuati nei molari, sigillature per evitare l’insorgenza di carie sulle superfici di masticazione.


Quanto dura una seduta?

In genere l’incontro dedicato al controllo, all’igiene orale e dentario dura circa 50 minuti. Tempo variabile in funzione del tipo di trattamento.


Il trattamento è doloroso?

Il trattamento di per se, qualunque esso sia, è indolore. Se poi lo si effettua con una mano delicata ed in maniera gentile da parte dell’operatore, si può stare più che tranquilli!


Quali risultati posso aspettarmi?

Nella misura in cui si fa prevenzione domiciliare attraverso corrette abitudini di vita e attraverso corretta igiene orale e in funzione della premura che l’odontoiatra adotta nell’eseguire prestazione di prevenzione, si ha salute orale, sensazione di freschezza e assenza di infiammazioni gengivali dovuti ad accumulo di batteri.


Come avviene il trattamento?

Il trattamento professionale consiste nell’effettuare visite accurate di controllo, igiene orare e fluoroprofilassi, ovvero l’applicazione sui denti di un gel al fluoro al fine di ridurre il rischio di carie. Se l’odontoiatra lo riterrà opportuno sarà possibile avvalersi di radiografie eseguite nell’ambulatorio (come ad esempio l’ortopantomografia). Solitamente nei bambini si effettua anche la sigillatura. Una terapia che evita l’insorgenza di carie sui molari e premolari, laddove presenti. Il trattamento è molto semplice. Si stende, nei solchi precedentemente preparati, un velo di composito fluido che li sigilla e impedisce ai batteri di creare le carie penetrando all’interno degli stessi.


Possibili complicanze?

Tutti i trattamenti, se ben eseguiti, sono scevri di complicanze. Solo un trattamento mal eseguito o eseguito da sprovveduti, potrebbe causare effetti collaterali, ma comunque blandi e transitori.